Normative Nazionali

GOVERNO: Decreto Legge 24 dicembre 2021 – Proroga Stato emergenza – Green pass obbligo e validità …

― 27 Dicembre 2021

Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 305, 24.12.21

Dopo averne diffuso i contenuti principali con Comunicato Stampa n. 52 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato pubblicato sul n. 305 della Serie Generale della Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 221 del 24 dicembre 2021, intitolato Proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19” ed entrato in vigore a partire dal giorno successivo, il 25 dicembre 2021.

Forniamo una sintesi dei contenuti principali, che precisano quanto dichiarato nel Comunicato Stampa n. 52:

  • Art. 1 (“Dichiarazione dello Stato di Emergenza Nazionale“): lo Stato di Emergenza viene prolungato fino al 31 marzo 2022.
  • Art. 3 (“Durata delle certificazioni verdi COVID-19“): a partire dal 1° febbraio 2022, la validità del Green Pass è ridotta da 9 a 6 mesi. Una Circolare del Ministro della salute del 24 dicembre 2021 precisa, poi,  che il Commissario straordinario per l’emergenza COVID-19 indicherà la data di effettiva attuazione del nuovo intervallo temporale previsto, riducendo il periodo minimo per la somministrazione della terza dose da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.
  • Art. 4 (“Dispositivi di protezione delle vie respiratorie“): si estende l’uso della mascherina anche all’aperto, anche in zona bianca, fino al 31 gennaio 2022.
  • Art. 5 (“Disposizioni in materia di consumo di cibi e bevande“): fino al 31 marzo 2022, il consumo di cibi e bevande al banco, al chiuso, nei servizi di ristorazione è consentito esclusivamente ai soggetti con:
  1. avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2 da  ciclo vaccinale primario o da somministrazione della dose  di richiamo;
  2. avvenuta guarigione da COVID-19,  con  contestuale  cessazione dell’isolamento;
  3. avvenuta guarigione da COVID-19 dopo  la  somministrazione della prima dose di  vaccino;
  4. soggetti di età inferiore  ai  dodici  anni  o soggetti  esenti  dalla campagna vaccinale.
  • Art. 6 (“Disposizioni in materia di eventi di massa o di feste all’aperto, nonché in materia di sale da ballo, discoteche e locali assimilati“): fino al 31 gennaio 2021 sono vietati feste, eventi e concerti che implichino assembramenti in spazi aperti; è disposta, altresì, la sospensione delle attività che si svolgono in sale da ballo, discoteche e locali assimilati.
  • Art. 7 (“Disposizioni per l’accesso di visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e
    hospice“): l’accesso dei visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice è consentito ai soggetti con certificazione verde COVID-19, rilasciata a seguito della somministrazione della dose di richiamo successivo al ciclo vaccinale primario. L’accesso è permesso anche a quanti rientrano in uno dei seguenti casi:
  1. avvenuta guarigione da COVID-19;
  2. avvenuta guarigione da COVID-19 dopo  la  somministrazione della prima dose di  vaccino;
  3. avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del  ciclo vaccinale primario o della somministrazione della  relativa  dose  di richiamo;
  4. effettuazione  di  test  antigenico  rapido   o   molecolare, anche su campione salivare,  con  esito negativo al virus SARS-CoV-2;
  5. avvenuta guarigione da COVID-19 dopo  la  somministrazione della prima dose di  vaccino  o  al  termine  del  ciclo  vaccinale primario o della somministrazione della relativa dose di  richiamo e con una certificazione valida, attestante l’esito negativo del test antigenico rapido o molecolare, nelle quarantotto ore precedenti l’accesso.
  • Art. 8 (“Impiego delle Certificazioni verdi Covid 19“): l’obbligo del Green Pass rafforzato è esteso a:
  1. piscine, palestre e sport di squadra al chiuso;
  2. musei e mostre;
  3. centri benessere al chiuso;
  4. centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche);
  5. parchi tematici e di divertimento;
  6. centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia) al chiuso;
  7. sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casi.
  • Art. 13 (“Disposizioni urgenti per prevenire il contagio da SARS-CoV-2 in ambito scolastico“): il Ministero della difesa andrà a supportare regioni e province autonome nella somministrazione di test per l’individuazione dei casi di SARS-CoV-2 e di quelle correlate di analisi e di refertazione, attraverso i laboratori militari della rete di diagnostica molecolare.

Il Decreto Legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana (25/12/2021) e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Per approfondire:

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.