Centro servizi

Detraibilità rette scolastiche: le novità 2020

― 3 Febbraio 2020

Nel 2020 le spese per la frequenza scolastica sono detraibili dall’imposta dovuta nella misura del 19% dell’importo annuo, non superiore a 800 euro a studente (art. 15 comma 1 lettera e-bis TUIR).

La legge di bilancio 2020 (legge n. 160/2019) all’art. 1 comma 629 ha introdotto una limitazione al regime delle detrazioni di imposta previste dall’art. 15 del TUIR.

In virtù di tale norma la detrazione del 19% spetta per l’intero importo se il reddito complessivo del contribuente non eccede 120.000 euro; non spetta se il reddito complessivo eccede 240.000 euro e spetta in misura ridotta per i contribuenti con redditi compresi tra 120.000 euro e 240.000 euro (in funzione del rapporto tra 240.000 euro, meno il reddito conseguito, e 120.000 euro).

La stessa norma (art. 1 comma 679) ha inoltre previsto che la detrazione spetti a condizione che il pagamento sia avvenuto con versamento bancario o postale o mediante altri sistemi di pagamento tracciabili.

Riteniamo necessario portare all’attenzione delle famiglie le novità introdotte dalla legge di bilancio 2020, al fine di favorire un’adeguata informazione a tutti gli interessati.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.