Bandi e concorsi

EMILIA ROMAGNA: Dalla Regione quasi due milioni di euro per favorire l’autonomia scolastica e ampliare l’offerta formativa

― 2 Settembre 2021

Regione Emilia Romagna, Notizie

In linea con l’obiettivo della Regione Emilia-Romagna di valorizzare e sostenere l’autonomia delle istituzioni scolastiche del territorio, la Giunta ha approvato il Progetto Le comunità per fare scuola: tERritori in rete (DGR n° 1113 del 12 luglio 2021), quantificando le risorse destinate a ciascuna struttura scolastica. Ammontano complessivamente a un milione e 990mila euro i fondi assegnati dall’ente di viale Aldo Moro per rafforzare, integrare e dare continuità all’investimento nazionale previsto dal Piano scuola estate 2021. Un ponte per il nuovo inizio, elaborato per affrontare la sfida di sempre della scuola, ovvero “non lasciare indietro nessuno”.
L’investimento della Regione, che dunque va ad aggiungersi a quello già previsto dal Ministero dell’Istruzione, “intende sostenere le istituzioni scolastiche secondarie di II grado, statali e paritarie – si legge nella Delibera – nella costruzione e nell’arricchimento dell’offerta aggiuntiva di opportunità educative, formative culturali che permettano ai ragazzi e alle ragazze di fare emergere propensioni e attitudini nella relazione e nella conoscenza della ricchezza della comunità e del territorio regionale, una ricchezza fatta di persone, luoghi, istituzioni, attori e opportunità. Per sviluppare talenti e contrastare le povertà educative”. Tali opportunità aiuteranno anche a controbilanciare la riduzione di occasioni di socializzazione e di conoscenza legata al ricorso alla didattica digitale.
Le scuole renderanno disponibili tali opportunità nell’anno 2021, fermo restando, al fine di una migliore programmazione, che le autonomie scolastiche potranno richiederne l’utilizzo anche per i restanti mesi dell’a.s. 2021/2022 e pertanto entro il 31 agosto 2022.

Modalità di intervento

Le risorse saranno assegnate a ciascuna delle 174 Istituzioni scolastiche statali e delle 57 paritarie in funzione del numero di studenti iscritti nell’a.s. 2020/2021, come rilevato dall’Ufficio scolastico regionale per Emilia-Romagna. Le risorse regionali dovranno essere finalizzate all’acquisizione di servizi/opportunità erogati da soggetti terzi, aventi sede sul territorio regionale per la fruizione di servizi offerti sullo stesso territorio. Non saranno ammissibili costi del personale interno e/o di costi generali, mentre saranno in ogni caso ammissibili eventuali costi di trasporto direttamente connessi e necessari per garantire la più ampia partecipazione degli studenti e delle studentesse alle specifiche attività e iniziative ammesse a valere sul presente progetto.

I servizi ammessi a finanziamento

I servizi dovranno essere riconducibili a due macro ambiti:

  • Cultura e territorio: intesa come servizi per l’accesso e fruizione di opportunità culturali (ad esempio fruizione di spettacoli, partecipazione a corsi, laboratori di pratica musicale, teatrale, coreutica, ecc.) e come servizi per l’accesso e fruizione del patrimonio culturale e naturalistico (accesso a Musei, visite a siti e monumenti, itinerari culturali e della memoria, visite a parchi e siti naturali, ecc.) del territorio regionale. Non saranno pertanto ammesse visite e accesso a siti/opportunità fuori dal territorio regionale.
  • Educazione fisica: intesi come servizi e programmi di valorizzazione e potenziamento dell’attività motoria e sportiva erogate da soggetti aventi sede sul territorio regionale.

Le richieste di finanziamento

Le Istituzioni scolastiche statali e i soggetti gestori delle Istituzioni paritarie dovranno confermare l’impegno a dare attuazione e sottoscrivere la richiesta di finanziamento, che dovrà essere inviata al Servizio regionale “Programmazione delle politiche dell’istruzione, del lavoro, della formazione e della conoscenza” entro e non oltre il 30 settembre 2021, pena la non ammissibilità al Progetto.

Spese ammissibili

Saranno ammissibili le spese:

  • Per l’acquisizione di servizi, coerenti con quanto sopra specificato;
  • sostenute a far data dall’approvazione del Progetto con delibera di Giunta Regionale ed entro il termine ultimo del 31 agosto 2022, ovvero entro il termine dell’a.s. 2021/2022.

Per saperne di più

[Vai all’informativa completa]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.