Normative Nazionali

INPS: Bonus Nido 2022

― 25 Febbraio 2022

E’ online la procedura che consente l’inserimento delle domande di Bonus Nido per l’anno 2022. Si può autocertificare l’importo in fase di allegazione della fattura di cui si chiede il rimborso.

La domanda può essere presentata dal genitore di un minore nato o adottato in possesso dei requisiti richiesti.

Ricordiamo che per accedere ci sono varie opzioni: con SPID, Carta d’identità elettronica, il PIN e la Carta nazionale dei Servizi (Cns).

Il contributo si pone nell’ambito degli interventi normativi a sostegno del reddito delle famiglie; l’articolo 1, comma 355, legge 11 dicembre 2016, n. 232 ha disposto che ai figli nati dal 1° gennaio 2016 spetta un contributo di massimo 1.000 euro, per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.

L’articolo 1, comma 343, legge 27 dicembre 2019 n. 160, ha elevato l’importo del buono fino a un massimo di 3.000 euro sulla base dell’ ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione.

Il premio è corrisposto direttamente dall’INPS su domanda del genitore.

Le istruzioni per la presentazione delle domande per l’anno 2021, sono contenute nella circolare INPS 14 febbraio 2020, n. 27.

Per approfondire consultare la pagina dedicata sul sito INPS.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.