Normative Nazionali

MINISTERO DEL LAVORO: Elenco permanente beneficiari 5 per 1000 – 2022

― 10 Marzo 2022

L’elenco permanente degli Enti accreditati 2022 aggiorna e integra quello pubblicato nel 2021. In particolare, sono stati inseriti gli Enti regolarmente iscritti nell’anno 2021 in presenza dei requisiti previsti dalla norma e sono state apportate le modifiche conseguenti alle revoche dell’iscrizione trasmesse dagli enti e alle verifiche effettuate.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali pubblica sul proprio sito web, entro il 31 marzo di ogni anno, l’elenco permanente degli Enti accreditati nei precedenti esercizi, integrato e aggiornato a seguito degli errori segnalati, delle variazioni dei dati intervenute, delle revoche comunicate e delle cancellazioni effettuate.

Le Organizzazioni di volontariato e le Associazioni di promozione sociale coinvolte nel processo di trasmigrazione di cui all’art. 54 del D.Lgs. n. 117 del 3 luglio 2017, che non siano già regolarmente accreditate al cinque per mille 2021 possono accreditarsi al cinque per mille 2022, con le modalità stabilite dall’art. 3 del d.P.C.M. 23 luglio 2020 entro il 31 ottobre 2022.

Elenco permanente 5 per mille 2022 (rispetto all’elenco permanente degli Enti iscritti al contributo pubblicato dall’Agenzia delle Entrate, nel presente elenco non sono ricomprese le ONLUS iscritte all’Anagrafe).

NB: Le cooperative sociali essendo onlus di diritto ai sensi dell’art. 10 comma 8 del Dlgs 460/97 non è necessario siano iscritte all’Anagrafe delle ONLUS.

L’elenco permanente pubblicato dall’Agenzia delle Entrate ricomprende invece esclusivamente le ONLUS, iscritte alla relativa Anagrafe, accreditate al contributo per il 2022.

L’articolo 9, comma 6, del Decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228, convertito con modificazioni dalla Legge 25 febbraio 2022, n. 15, stabilisce, infatti, che per l’anno finanziario 2022 le ONLUS iscritte all’Anagrafe delle ONLUS continuano ad essere destinatarie della quota del 5 per mille dell’Irpef, con le modalità previste per gli enti del volontariato dal DPCM 23 luglio 2020 che attribuisce, per tale tipologia di enti, la competenza all’Agenzia delle Entrate ai fini dell’accreditamento, della verifica dei requisiti di accesso e della pubblicazione dei relativi elenchi.

 

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.