Normative Nazionali

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE: Concorso per accesso ai ruoli personale docente secondarie

― 21 Gennaio 2022

In data 17 gennaio 2022, il Ministero dell’Istruzione pubblica il Decreto Ministeriale n. 326 del 9 novembre 2022:Disposizioni concernenti il concorso per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola secondaria di primo e di secondo grado su posto comune e di sostegno, ai sensi dell’articolo 59, comma 11, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, recante “Misure urgenti connesse all’emergenza da covid-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali”, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n.106“.

Il D.M. in questione (Art. 1 “Oggetto“) definisce i criteri e le modalità di partecipazione al concorso per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli, su posto comune e di sostegno, del personale docente della scuola secondaria di primo e di secondo grado.  Il concorso è bandito su base regionale e avrà cadenza annuale.

All’Art. 2 (“Requisiti di ammissione e articolazione del concorso per la scuola secondaria di primo e secondo grado“) si definiscono i titoli richiesti preliminarmente per l’iscrizione al concorso per posto comune, ovvero:

  • titolo di abilitazione alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • titolo di accesso alla specifica classe di concorso congiuntamente a titolo di abilitazione all’insegnamento per diverso grado o classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • titolo di accesso alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente congiuntamente al possesso dei 24 CFU/CFA  [CFU/CFA ottenuti in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche di cui al DM 616/2017]”.

Per quanto attiene ai posti di sostegno,  con procedure distinte per la secondaria di primo o secondo grado, è richiesto ai candidati il possesso di uno dei titoli sopra elencati, nonché il titolo di specializzazione sul sostegno del relativo grado d’istruzione  o analogo titolo di specializzazione sul sostegno conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

L’articolo definisce, poi, i requisiti per l’ammissione con riserva.

Il Concorso prevede la valutazione di:

  • un elaborato scritto;
  • una prova orale;
  • i titoli in possesso.

L’Art. 4 del D.M. (“Prova scritta per i posti comuni e di sostegno“) disciplina la prova scritta del Concorso. Si tratta di una prova “computer based”, diversa in relazione alla classe di concorso e alla tipologia di posto e da completare in 100 minuti fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi e gli ausili di cui all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104“.

La prova in questione, composta da cinquanta quesiti a risposta multipla con quattro opzioni, di cui solo una corretta, sarà somministrata con domande sugli argomenti di cui all’Allegato A così ripartite:

  • posti comuni: quaranta quesiti a risposta multipla, differenti a seconda della classe di concorso, per accertare competenze e conoscenze della classe per cui si concorre;
  • posti di sostegno: quaranta quesiti a risposta multipla afferenti alle
    metodologie didattiche relative alle diverse tipologie di disabilità, per verificare conoscenze e contenuti delle procedure per l’inclusione degli alunni con disabilità;
  • posti comuni e di sostegno: sono previsti anche cinque quesiti a risposta multipla relativi all’accertamento della conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue, nonché cinque quesiti a risposta multipla, relativi alle competenze digitali inerenti all’uso delle tecnologie multimediali nell’ambito della didattica.

Per quanto attiene alla Lingua Inglesela prova scritta per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02  (…) è composta da cinquanta quesiti, così ripartiti:

  • quarantacinque quesiti a risposta multipla distinti per ciascuna classe di concorso, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso stessa;
  • cinque quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento”.

Tutti i quesiti di cui sopra saranno somministrati in ordine casuale.

Coloro che avranno superato la prova scritta totalizzando almeno 70 punti (fino a un massimo di 100 punti) potranno accedere alla prova orale (Art. 5 “Prova Orale“).

La prova in questione, per quanto attiene ai posti comuni, verte sugli argomenti di cui all’Allegato A e “valuta la padronanza delle discipline, nonché la relativa capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento all’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali“.

In relazione ai posti di sostegno, obiettivo dell’orale sarà quello di accertare la conoscenza degli argomenti di cui al medesimo Allegato A e valuta la competenza del candidato (…) volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego didattico delle tecnologie“.

Nella fattispecie, l’orale consiste nella progettazione di una attività didattica, che renda ragione anche delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle tecnologie digitali. Oggetto di valutazione sarà altresì la conoscenza della Lingua Inglese di livello almeno B2.

L’orale avrà una durata massima di 45 minuti, “fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi e gli ausili di cui all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104“.

Alla prova orale sono assegnati un massimo di 100 punti e si ritiene superata nel caso in cui se ne raggiungano almeno 70.  “Nei casi in cui l’Allegato A di cui all’articolo 8 preveda lo svolgimento della prova pratica nell’ambito della prova orale, la commissione ha a disposizione 100 punti per la prova pratica e 100 punti per il colloquio […]. Il voto della prova orale è dato dalla media aritmetica delle rispettive valutazioni“.

I titoli accademici sono valutati sulla base dell’Allegato B per un massimo di 50 punti.

Quindi, le commissioni giudicatrici dispongono in totale di duecentocinquanta punti, di cui cento per la prova scritta, cento per la prova orale e cinquanta per i titoli. Il punteggio finale (Art. 10) è espresso, pertanto, in duecentocinquantesimi.

Relativamente alla partecipazione, all’Art. 11 (“Istanze di partecipazione ai concorsi e bandi“) si legge che è possibile “presentare istanza di partecipazione, a pena di esclusione, in un’unica regione e per una sola classe di concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, nonché per le distinte e relative procedure sul sostegno. Il candidato concorre per più procedure concorsuali mediante la presentazione di un’unica istanza con l’indicazione delle procedure concorsuali cui intenda partecipare”.
La domanda deve essere presentata “esclusivamente a mezzo delle apposite funzioni rese disponibili nel sistema informativo del Ministero ai sensi del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e successive modificazioni”. Le domande presentate attraverso altri canali non saranno prese in esame.

Il termine per la presentazione della domanda, ove cada in giorno festivo, è prorogato di diritto al primo giorno non festivo successivo. Si considera utilmente prodotta la domanda di ammissione pervenuta entro le ore 23,59 dell’ultimo giorno utile.

Con un articolo del 18 gennaio 2022, OrizzonteScuola.it si occupa del D.M. fornendo una breve sintesi del Documento.

La medesima testata, con un articolo del 19 gennaio 2022, pubblica delle FAQ e dei chiarimenti in merito al Bando.

Per approfondire:

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.