Bandi, Concorsi, Progetti

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE: Gara Istituti Tecnici e Professionali 2022

― 2 Dicembre 2021

Ministero dell’Istruzione, Notizie, miur.gov.it, 01.12.21

Con Circolare Prot. n. 29469 del 30 novembre 2021, diffusa con una Notizia del 1 dicembre 2021, rende noto di aver bandito la “Gara Nazionale per gli alunni degli istituti professionali e degli istituti tecnici del IV anno di corso nel corrente a.s. 2021/2022.
Sono ammessi a partecipare gli allievi che, nel corrente anno scolastico 2021/2022, frequentino il IV anno dei corsi di studio delle scuole in oggetto, più precisamente dettagliate nella Circolare di cui sopra.
La Gara prevede due fasi:

  • Nella singola scuola: L’Istituto individua localmente lo studente ritenuto più idoneo a rappresentare l’istituto (un alunno per corso, anche nel caso in cui la scuola abbia più sedi), secondo propri criteri e nell’ ambito di ognuno dei corsi indicati.
  • A livello nazionale: Gli Istituti presso i quali avrà luogo la prova nazionale sono quelli i cui allievi sono risultati vincitori nella precedente edizione o, in generale, quelli che hanno dato la disponibilità.

La modalità di gara potrà essere in presenza o a distanza in relazione all’evoluzione dell’emergenza sanitaria da COVID 19. Ogni istituto utilizzerà la propria piattaforma e gestirà la prova secondo le regole da esso definite. Gli alunni dell’istituto in cui ha luogo la gara nazionale potranno partecipare esclusivamente come alunni fuori concorso.

  • Fase nazionale

Come si legge nel Bando, ciascuna prova consisterà nell’elaborazione di casi e/o nello sviluppo e realizzazione di progetti attinenti alle discipline tecniche maggiormente professionalizzanti dell’indirizzo di appartenenza, e ispirati alla realtà produttiva.

La durata della prova è di due giornate di cinque ore ciascuna. La fase nazionale delle Gare, per entrambi gli ordinamenti, avrà luogo tra i mesi di marzo e maggio 2022 e, in ogni caso, conclusa entro il termine del corrente anno scolastico.

Come si legge nella Circolare, “ai primi tre classificati per ciascun indirizzo verrà rilasciato un attestato di merito. Altri attestati saranno rilasciati agli istituti di provenienza degli studenti vincitori e agli istituti che hanno provveduto all’organizzazione delle fasi nazionali della gara. Come già avvenuto negli anni precedenti, saranno erogati ulteriori premi nella misura stabilita attraverso il calcolo della ripartizione dei fondi destinati alla valorizzazione delle eccellenze (D.lgs. 262/07)“.

Per approfondire:

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.