Normative Nazionali

MINISTERO ISTRUZIONE: Decreto contributi a.s. 2021/2022

― 11 Febbraio 2022

Pubblicati i piano di riparto (link)

_____*_____

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il Decreto Ministeriale del 21 gennaio 2022, n.8, recante “Criteri e parametri per l’assegnazione dei contributi alle scuole paritarie di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2021/2022, ai sensi dell’articolo 1, comma 636 della legge 27 dicembre 2006, n. 296”, registrato alla Corte dei Conti il 7 febbraio 2022 al n. 241.

Il  decreto definisce i criteri e i parametri per l’assegnazione dei contributi alle scuole paritarie per l’anno scolastico 2021/2022.
I contributi sono erogati al fine di sostenere la funzione pubblica svolta dalle scuole paritarie nell’ambito del sistema nazionale di istruzione. Tali contributi sono destinati alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado, in possesso del riconoscimento di parità nell’anno scolastico 2021/2022 e sono determinati sulla base dei dati inseriti dalle scuole paritarie nell’“Anagrafe nazionale degli studenti” e nella “Rilevazione sulle scuole – Dati Generali” erogati alle scuole paritarie che, in quanto parte del sistema nazionale di istruzione, abbiano fornito e aggiornato con regolarità tutti i dati richiesti dal sistema informativo del Ministero dell’istruzione.

Novità introdotta con tale decreto (art. 5 comma 3) riguarda le modalità con cui verranno raccolte le dichiarazione sostitutive relative ai requisiti attestanti lo svolgimento del servizio scolastico con modalità non commerciale (modello A) rese ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445,  che verranno raccolte tramite il portale SIDI (Sistema Informativo dell’Istruzione) del MI nell’area dedicata alle scuole paritarie, secondo le modalità che verranno successivamente indicate, una volta individuato il costo medio per studente (Cms) annualmente pubblicato dal Ministero dell’istruzione.

Confidiamo che a breve venga firmato il piano di riparto delle risorse da destinare agli USR che distribuiranno le risorse alle scuole.

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.