Normative Lombardia

PREFETTURA MILANO CITTA’ METROPOLITANA: Rimodulazione delle percentuali di didattica in presenza per le scuole superiori secondarie di II grado

― 22 Aprile 2021

Prefettura _Milano_2021_0107326

Pubblichiamo la nota ricevuta dal Prefetto avente come oggetto: Rimodulazione delle percentuali di didattica in presenza per le scuole superiori secondarie di II grado.

A fronte del Comunicato Stampa pubblicato sul sito del Governo che ai sensi di un nuovo decreto-legge prevede che “dal 26 aprile e fino alla conclusione dell’anno scolastico 2020-2021, è assicurato in presenza sull’intero territorio nazionale lo svolgimento dei servizi educativi per l’infanzia, della scuola dell’infanzia, della scuola primaria (elementari), della scuola secondaria di primo grado (medie), e, per almeno il 50 per cento degli studenti, della scuola secondaria di secondo grado (licei, istituti tecnici etc.).  Nella zona rossa, l’attività didattica in presenza è garantita fino a un massimo del 75 per cento degli studenti ed è sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali. Nelle zone gialla e arancione, l’attività in presenza è garantita ad almeno il 70 per cento degli studenti, fino al 100 per cento.” il Prefetto ha emanato la nota suddetta che precisare alcune modifiche al Piano Prefettizio per il rientro a scuola approvato lo scorso mese di dicembre.

In accordo con l’Autorità Scolastica, valutato l’impatto sul trasporto pubblico locale, dal prossimo lunedì 26 aprile la percentuale di didattica in presenza è fissata al 70% degli studenti/classi di ciascun istituto, con un range di adattamento di uno/due punti in percentuale per eccesso o difetto rispetto a tale soglia, demandato all’autonomia di ciascun Dirigente Scolastico, sulla base delle necessità organizzative di ogni singola scuola.

Tale indicazione dovrà altresì tener conto del rigoroso rispetto dei protocolli e delle linee guida anti contagio inerenti al settore scolastico, anche alla luce di vincoli di sicurezza attinenti all’edilizia scolastica, specifici per ogni istituto.

Restano salve le deroghe già approvate dai tavoli tecnici, restando inoltre aperta la possibilità per ciascun Dirigente Scolastico di richiedere per il proprio istituto ulteriori deroghe adeguatamente motivate, mediante apposita istanza da rivolgere ai tavoli tecnici.

Per le scuole di città di Milano inviare la richiesta di deroga a: 

Per le scuole dei comuni della città metropolitana (escluso capoluogo):

Si invitano tutti i dirigenti a voler privilegiare tra il 26/4 e il 31/5 p.v. la presenza in classe del 100% degli studenti del V anno per offrire un sostegno adeguato alla preparazione dell’Esame di Stato.

In attesa di possibili sviluppi e approfondimenti in relazione al monitoraggio giornaliero e settimanale sul trasporto pubblico locale, vengono mantenute due fasce di ingresso (entro le ore 8 e dopo le ore 9.30) come di seguito indicato:

  • entro le ore 8 non oltre il il 50% degli studenti
  • dopo le ore 9.30 almeno il 20%.

Gli istituti collocati fuori dalla città di Milano sono invitati a garantire, il più possibile un equa distribuzione dell’incremento degli studenti in presenza su entrambe le fasce in ingresso (8/9.30) secondo le modalità più funzionali tanto alla fruizione in sicurezza del trasporto pubblico locale da parte degli studenti quanto ad evitare assembramenti in entrate e in uscita dagli istituti scolastici.

Infine il Prefetto invita ad opera di sensibilizzazione degli studenti e del personale scolastico verso un impiego di strumenti della ‘mobilità lenta’ (spostamenti a piedi, bicicletta o simili) nel tragitto casa scuola.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.