Normative Nazionali

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Dpcm 9 marzo nuove misure di contrasto al Covid-19

― 10 Marzo 2020

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm 9 marzo 2020 recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale.

Il provvedimento, che è entrato in vigore il 10 marzo, estende le misure di cui all’art. 1 del Dpcm 8 marzo 2020 a tutto il territorio nazionale. Le nuove misure rimangono efficaci fino al 3 aprile e prevedono la sospensione dei servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, e le attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado; la sospensione dei viaggi d’istruzione, delle iniziative di scambio o gemellaggio, delle visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado e delle riunioni in presenza degli organi collegiali in presenza.
Restano ferme le indicazioni sull’attivazione della didattica a distanza, con particolare riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità.
(NB: In riferimento alla didattica a distanza, essendo molteplici gli applicativi e le piattaforme digitali utilizzabili si consiglia di consultare il proprio DPO per verificarne la specifica policy).

Inoltre è disposta la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici; la sospensione di tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati.

L’art. 1 del Dpcm 8 marzo – le cui disposizioni adesso sono estese a tutto il territorio nazionale – raccomandava inoltre ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere, durante il periodo di efficacia del presente decreto, la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e di ferie, fermo restando quanto previsto dall’articolo 2, comma 1, lettera r).

Il nuovo Dpcm vieta ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

In ultimo, è modificata la lettera d dell’art.1 del Dpcm 8 marzo 2020 relativa agli eventi e manifestazioni sportive.

Al seguente link è possibile leggere il testo del Dpcm 8 marzo 2020 e degli altri atti normativi precedenti.

Testo Dpcm 9 marzo 2020

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.