Normative Lombardia

REGIONE LOMBADIA: le linee guida per i casi Covid-19 aggiornate e valide per tutta la regione

― 27 Aprile 2021

Regione Lombardia ha pubblicato le linee guida per i casi Covid-19 in forma di FAQ, pubblicate sul sito di Regione al seguente link

Scopo del documento è quello di riassumere tutte le informazioni relative alla disciplina dei presunti casi e dei casi COVID-19 in ambito scolastico, in un’unica fonte informativa di agevole comprensione.

Il documento sarà pubblicato anche delle ATS e delle ASST in modo da dare completa copertura e uniforme applicazione territoriale.

In calce la DGR 4319 del 15 febbraio 2021 sull’offerta di “testing ripetuto” per le scuole secondarie di secondo grado e gli istituti di formazione professionale (vedi pag. 17 delle Linee Guida Faq: Regione Lombardia ha adottato delle misure di prevenzione aggiuntive per il contenimento del Coronavirus nell’ambito scolastico?).

_____*_____

Pubblicata inoltre la smentita di fakenews circolate nei giorni scorsi link.

A seguire quanto ripreso dall’ANSA:

– Covid: Lombardia, da Regione linee guida riapertura scuole

(ANSA) – MILANO, 25 APR – Con il passaggio in zona gialla previsto per domani l e con la concomitante ripartenza dell’istruzione e formazione in presenza, l’assessorato Istruzione di Regione Lombardia ha preparato un documento che riassume le linee guida per la gestione dei casi di Covid in ambito scolastico. “Abbiamo formulato il documento raccogliendo le più frequenti domande che ci sono state poste da istituzioni scolastiche e formative e dalle famiglie, in modo da rendere più facile l’accesso alle procedure stabilite per le gestione dei casi Covid in ambito scolastico, con l’obiettivo di rendere più sicura la ripartenza delle attività didattiche” ha detto l’assessore Fabrizio SALA. “Auguro ai nostri studenti una ripartenza in sicurezza e senza interruzioni, in modo che possano concludere questo anno scolastico insieme cogliendo al massimo tutte le opportunità che la scuola può offrire” ha concluso. Nel documento, in particolare, si precisa che è previsto l’accesso al test (tampone molecolare o antigenico) senza prenotazione, gratuitamente, sia per gli studenti (a partire dalla prima infanzia), sia per il personale scolastico docente e non docente, che presentino sintomi a scuola o fuori dall’ambiente scolastico. Occorre però prima consultare il medico curante, il quale indicherà se effettuare o no il test: occorrerà poi autocertificare di aver avuto un consulto preventivo con il medico. (ANSA).

DGR 4319 del 15/2/2021

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.