Normative Lombardia

USRL: Bando contributi (Covid 19) servizi educativi infanzia 0-3 – chiarimenti  sul bando di finanziamento

― 14 Ottobre 2020

L’USRL pubblica in data 13 ottobre 2020 un documento contenente chiarimenti  sul bando di finanziamento per servizi educativi infanzia 0-3.

***

L’USRL ha pubblicato il Bando per la ripartizione del contributo di € 13.887.121,94 in favore dei soggetti gestori dei servizi educativi per l’infanzia, al fine di dare attuazione all’articolo 2 del decreto direttoriale n. 1136 del 15.9.2020 e gli allegati di riferimento.

Possono presentare la domanda del contributo i soggetti gestori dei servizi educativi per l’infanzia pubblici, privati, convenzionati, autorizzati, dall’ente locale competente, al funzionamento ai sensi dell’art.7, comma 1, lett. a) e b) del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, corrispondenti alle seguenti tipologie di cui all’articolo 2, comma 3, del d. lgs. n. 65 del 2017:

a) nidi e micronidi;
b) sezioni primavera;
c) servizi integrativi:

  • spazi gioco;
  • centri per bambini e famiglie;
  • servizi educativi in contesto domiciliare.

Le domande di ammissione al contributo dovranno essere presentate, a pena di esclusione, entro il
termine perentorio del 29/10/2020.
Le domande e le relative dichiarazioni dovranno essere compilate in ogni parte e firmate digitalmente o con firma autografa e inviate in formato pdf, a pena di esclusione, utilizzando esclusivamente il modello allegato al bando, al quale dovrà essere allegata copia del documento di identificazione e del codice fiscale in corso di validità del legale rappresentante dell’ente.
Le domande dovranno essere inviate al seguente indirizzo mail: [email protected] indicando in
oggetto “Denominazione scuola/Comune/ Provincia” a partire dal 30/09/2020.

I rappresentanti legali dei soggetti gestori dei servizi educativi a cui fanno capo più servizi educativi, nell’ambito del medesimo territorio comunale, presenteranno un’unica richiesta di attribuzione del contributo riportando per ciascun servizio educativo i dati richiesti nel modello di domanda (es. numero dei posti dei singoli servizi educativi; numero dei bambini iscritti ai singoli servizi educativi nell’anno educativo 2019/2020, estremi delle autorizzazioni al funzionamento per ciascun servizio per cui si chiede il contributo etc. ).

L’Amministrazione si riserva, in ogni momento, di effettuare controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese ai sensi del DPR N. 445/200 e sulla sussistenza dei requisiti dei soggetti richiedenti ai fini dell’ammissione al contributo.

Acquisite ed esaminate le domande con decreto del direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale sarà ripartito il budget regionale tra i soggetti gestori dei servizi educativi presenti nei rispettivi territori, in proporzione al numero di bambini iscritti ai servizi educativi nell’anno educativo 2019/2020, con pubblicazione sulla home page del sito istituzionale dei soggetti beneficiari, del numero di bambini iscritti adoperato come base di calcolo del singolo contributo e dell’entità del contributo spettante al singolo gestore.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.