News

Comunicato stampa AGeSC Lombardia – 25/10/2020 – Non perdere il desiderio e la testa ….

― 26 Ottobre 2020

 

 

 

 

La lunga notte del COVID-19 misura la solidità delle nostre risorse, personali, della comunità
aggregata, e mostra i limiti delle nostre convinzioni ideali nella ricerca dell’affronto dei nuovi
problemi che si impongono repentini. La scuola è stata ed è il banco di prova delle tensioni sociali e
delle visioni parziali con cui ad essa si continua a guardare, perseguendo obbiettivi che poco si
armonizzano con i processi dell’istruzione e comunque perpetuando la compressione dei diritti civili
e la discriminazione economica strutturale di tante famiglie degli studenti. E’ richiesta una passione
aperta a quanto accade e una necessaria intelligenza nella modifica di azioni, comportamenti,
atteggiamenti rispetto alla permanenza delle condizioni di incertezza.
Alle famiglie si chiedono sacrifici al cui senso non sono chiamate a concorrere, dovendo accettare
quello che di volta in volta viene identificata come la misura più conveniente.
Sembra che si vada disperdendo quel patrimonio di relazione costruttiva tra famiglie, istituzioni e
amministrazioni costruito sull’ideale percorso che ha condotto a formare un sistema scolastico fatto
di legittime e autonome espressioni culturali. “Possiamo avere tutti i mezzi di comunicazione del
mondo, ma niente assolutamente niente, sostituisce lo sguardo dell’essere umano”. (Paulo Coelho)
La scuola è troppo importante per lasciarla fare solo ai virologi. Piange il cuore per questi poveri
ragazzi cui è stato rubato un anno di vita, di formazione, di amicizia, di studio serio, di ricchezza,
rischiare di perderne anche un secondo. È stato tolto loro un diritto che non verrà mai risarcito in
nessun modo. L’AGESC, come casa delle istanze educative delle famiglie, insieme alle altre forze
di buona volontà intende riportare all’ineludibile metodo della partecipazione il dibattito sulla
scuola e le modalità di assunzione delle iniziative di regolamentazione della vita scolastica che nella
presente situazione potrebbero essere frequenti, tempestive, e cogenti altri ambiti della vita sociale.

Silvio Petteni Presidente Regionale
e il Comitato di Presidenza AGeSC Lombardia

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.