News

CONSIGLIO DEI MINISTRI: Decreto Energia. Misure urgenti in materia di energia elettrica, gas naturale e carburanti e altro

― 11 Novembre 2022

Governo Italiano, Presidenza del Consiglio dei Ministri, governo.it, 10.11.22

Con un Comunicato del 10 novembre 2022, la Presidenza del Consiglio rende noto che, nella medesima data, si è riunito alle ore 19.25 a Palazzo Chigi, il Consiglio dei Ministri sotto la presidenza del Presidente Giorgia Meloni e con facente funzione di Segretario il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano, per discutere del seguente ordine del giorno:

  • “Decreto Legge: Misure urgenti di sostegno nel settore energetico e di finanza pubblica (PRESIDENZA – ECONOMIA E FINANZE);
  • Decreto Legislativo: Disposizioni di adeguamento delle procedure di contrattazione per il personale delle forze armate e delle forze di polizia a ordinamento militare, nonché per l’istituzione delle relative aree negoziali per i dirigenti, ai sensi dell’articolo 16, comma 1, lettere d) ed e), della legge 28 aprile 2022, n. 46 – ESAME PRELIMINARE – (PRESIDENZA – DIFESA);
  • Varie ed Eventuali”.

Sul punto 1, il Consiglio dei Ministri ha approvato un Decreto-Legge che introduce “misure urgenti in materia di energia elettrica, gas naturale e carburanti, su proposta del Presidente Giorgia Meloni e del Ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti. Sulla base di uno stanziamento di 9,1 miliardi di euro, provenienti dall’extragettito fiscale, saranno introdotte le seguenti misure:

  • Per il 2022 , innalzamento del tetto per l’esenzione fiscale dei cosiddetti “fringe benefit” aziendali, fino a 3mila euro, con l’obiettivo di aumentare gli stipendi dei lavoratori, attraverso il rimborso anche delle utenze (acqua, luce e gas).
  • Proroga fino al 31 dicembre 2022 del contributo straordinario, sotto forma di credito d’imposta, a favore di bar, ristoranti ed esercizi commerciali per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale.
  • Proroga dal 19 novembre al 31 dicembre 2022 dello sconto fiscale sulle accise della benzina e del diesel, che conferma il taglio di 30,5 centesimi al litro (considerato anche l’effetto sull’Iva). Per il GPL lo sconto vale 8 centesimi di euro ogni kg, che sale a circa 10 centesimi considerando l’impatto sull’Iva“.
  • Possibilità di richiedere ai fornitori la rateizzazione, per un massimo di 36 rate mensili, degli importi dovuti relativi alla componente energetica di elettricità e gas naturale, applicabile ai consumi effettuati dal 1° ottobre 2022 al 31 marzo 2023 e fatturati entro il 30 settembre 2023.
  • Proroga “dal 31 dicembre 2022 al 31 marzo 2023 il termine entro il quale il GSE potrà cedere a prezzi calmierati il gas naturale“.
  • Rimodulazione, a partire dal 1° gennaio 2023, il tetto per il pagamento in contanti da 1000 a 5000 euro.
  • In merito al cosiddetto superbonus, rimodulazione al 90 per cento per le spese sostenute nel 2023 per i condomini e possibilità, anche per il 2023, di accedere al beneficio per i proprietari di singole abitazioni, “a condizione che si tratti di prima casa e che i proprietari stessi non raggiungano una determinata soglia di reddito (15mila euro l’anno, innalzati in base al quoziente familiare). Il superbonus si applica invece al 110 per cento fino al 31 marzo 2023 per le villette unifamiliari che abbiano completato il 30 per cento dei lavori entro il 30 settembre 2022“.
  • Per cinema, teatri, sale per concerti non è dovuta la seconda rata IMU per gli immobili, solo nel caso in cui i proprietari siano anche i gestori delle attività.

Il medesimo provvedimento prevede anche uno stanziamento per il rinnovo del contatto degli insegnanti impiegati nelle scuole dello Stato.

Il giorno successivo, l’11 novembre 2022, il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha tenuto una Conferenza stampa, assieme ai Ministri Giancarlo Giorgetti (Economia e Finanze), Adolfo Urso (Imprese e Made in Italy), Maria Elvira Calderone (Lavoro e Politiche Sociali), e il Sottosegretario Giovanbattista Fazzolari. Nella Pagina dedicata è possibile visionare il video e si attende la trascrizione del Discorso introduttivo.

Per l’entrata in vigore delle misure di cui sopra, si attende la pubblicazione del Provvedimento sulle pagine della Gazzetta Ufficiale.

    Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.