News

FONDAZIONE AVSI – Info point #HelpUkraine: Una rete al servizio dei rifugiati ucraini nel nostro Paese

― 23 Marzo 2022

#HelpUkraine anche in Italia  (Qui è possibile aderire alla campagna fondi: dona ora).

Al via un punto di informazione e coordinamento per aiutare i rifugiati ucraini nel nostro Paese (in calce alla presente tutti i riferimenti per i contatti).

L’info point è stato attivato per rispondere alle numerose richieste dei profughi in arrivo dall’Ucraina e per coordinare l’offerta di accoglienza di famiglie italiane. Nasce per iniziativa di una rete di soggetti: sarà gestito da Fondazione AVSI insieme ad Associazione Famiglie per l’Accoglienza, Associazione San Martino, Fondazione Franco Verga, Associazione I Bambini dell’Est, la ong ucraina Emmaus, e Medici in Famiglia Impresa Sociale.

In collaborazione con Info point, Cdo Opere Educative raccoglie le esigenze nate nelle scuole paritarie associate e in raccordo con Avsi valuterà la possibilità di interventi di sostegno a favore di bambini e adolescenti ucraini inseriti nelle scuole (in riferimento alla mediazione linguistica). Quanti avessero già chiare esigenze possono scrivere alla segreteria dell’Associazione (segreteria@foe.it). 

L’info point #HelpUkraine è nato per iniziativa di una serie di soggetti diversi che, ciascuno secondo il suo specifico, si sono trovati a ricevere sia richieste di aiuto e informazione di rifugiati ucraini, che offerte di disponibilità di famiglie italiane e non a ospitare, accogliere e accompagnare.

Per mettere a patrimonio le disponibilità, e per rispondere alla domanda crescente, AVSI, Associazione Famiglie per l’Accoglienza, Associazione San Martino, Fondazione Franco Verga, Associazione I Bambini dell’Est, la ong ucraina Emmaus, e Medici in Famiglia Impresa Sociale hanno deciso di coordinarsi e mettersi in rete per allestire un servizio concreto, uno sportello aperto in modo costante e in grado di rispondere a domande anche specifiche (per esempio come ottenere il titolo di soggiorno o come inserire i bambini a scuola), e per fare gli abbinamenti tra chi cerca ospitalità e chi la offre.

Il neonato Info Point nasce con questo duplice obiettivo: favorire l’accoglienza e l’integrazione di cittadini ucraini che arrivano in Italia in fuga dal conflitto e sostenere le famiglie residenti in Italia disponibili a fornire aiuto nel processo di accoglienza e integrazione. Più nel dettaglio si occuperà di svolgere le seguenti attività:

  • fornire prime informazioni, orientamento e assistenza a cittadini ucraini e nuclei famigliari in fuga entrati nel territorio italiano;
  • provvedere a dare supporto sulle procedure per l’ottenimento del titolo di soggiorno, per la segnalazione di minori non accompagnati, per iscrizione al SSN, vaccinazioni, al sistema scolastico ecc.;
  • raccogliere la disponibilità delle famiglie che intendono offrire ospitalità a cittadini ucraini accogliendoli nelle proprie case o mettendo a disposizione appartamenti e abitazioni di loro proprietà;
  • favorire il nesso fra le disponibilità di accoglienza in famiglie e appartamenti e le necessità di alloggi per i profughi, con attività di informazione, sensibilizzazione, accompagnamento e sostegno burocratico;
  • realizzare interventi di sostegno materiale ai profughi ucraini, alle famiglie che accolgono, anche attraverso cash transfer e servizi di sostegno psicosociale;
  • realizzare interventi di sostegno a bambini e adolescenti ucraini attraverso l’integrazione e la partecipazione ad attività scolastiche, ricreative, ludiche e sportive;
  • realizzare interventi di formazione e sostegno linguistico, rivolti sia a minori sia ad adulti, per l’apprendimento di competenze linguistiche di base della lingua italiana che agevolino il processo di integrazione e accesso alla scolarizzazione per i minori e di integrazione sociale e lavorativa per gli adulti;
  • favorire interventi informativi di orientamento alla ricerca di lavoro e di preparazione al lavoro, con particolare riferimento al lavoro domestico e di assistenza alla persona.
  • favorire l’assistenza medica come prime visite mediche per adulti, visite pediatriche, visite specialistiche ed esami per bambini e adulti, tamponi antigenici e molecolari.

“Dopo essere intervenuti con tempestività ai confini dell’Ucraina, in Polonia e Romania, e dentro l’Ucraina stessa – spiega Giampaolo Silvestri, segretario generale Fondazione AVSI – ci siamo resi conto che non potevamo non affrontare la domanda imponente di aiuto nel nostro paese, e di metterla in relazione alla grande disponibilità e solidarietà dimostrata da tante famiglie. E’ nata così l’idea di metterci in rete, soggetti diversi, per coordinarci e unire le forze e rispondere al meglio a questa nuova sfida”.

La segreteria operativa dell’Info point ha inoltre avviato un tavolo di lavoro mediante incontri settimanali con il Banco Building, Banco Farmaceutico, Banco Alimentare, Cdo Opere Sociali, Cdo Opere Educative, Banco Informatico Biteb, per  favorire un reciproco aggiornamento sull’emergenza Ucraina e relazionarsi costantemente con le istituzioni locali e nazionali competenti (Comune, Prefettura, Questura, Tribunale per i minorenni, Regione ecc.), e con altre entità del Terzo Settore impegnate nella risposta all’emergenza.

 Documenti e link utili:

  • Le famiglie ucraine che hanno bisogno di informazioni possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://bit.ly/3JgJPJf
  • Le famiglie che intendono offrire ospitalità a cittadini ucraini accogliendoli in famiglia possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://forms.office.com/r/xrJCPy34Zj
  • Le famiglie che intendono mettere a disposizione appartamenti e abitazioni per famiglie ucraine possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://forms.office.com/r/rzfWLxT88i
  • Le famiglie che hanno già accolto in casa cittadini ucraini e hanno bisogno di informazioni o supporto possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://forms.office.com/r/7QFD51k8zE
  • I volontari (persone fisiche o persone giuridiche) che vogliono collaborare dando la propria disponibilità ad aiutare le famiglie accoglienti e i cittadini ucraini possono compilare il documento accedendo al seguente link: https://forms.office.com/r/Zdp65zfYNJ
  • Per l’assistenza medica come prime visite mediche per adulti, visite pediatriche, visite specialistiche ed esami per bambini e adulti, tamponi antigenici e molecolari Medici in Famiglia Impresa Sociale ha attivato un link dedicato: https://www.medicinfamiglia.it/sportello-assistenza-sanitaria-profughi-ucraina/
  • Le scuole paritarie che necessitano di interventi di sostegno a favore di bambini e adolescenti ucraini (in particolare aiuto alla mediazione linguistica) possono fare riferimento a Cdo Opere Educative scrivendo alla email: segreteria@foe.it.

Per contattare l’Info point Help Ukraine:

Orario di funzionamento

Dal Lunedi al Venerdì –  dalle 10,00 alle 13,00 – dalle 14 alle 17,00

  • Sede operativa: presso la sede di Fondazione AVSI, via Donatello 5b, 20131, Milano

 Per informazioni per la stampa:

 

Tutte le info

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.