News

MIM – Ministero dell’Istruzione e del Merito: Approvato in Consiglio dei Ministri un nuovo Decreto Legge

― 24 Maggio 2024

Con un Comunicato del 24 maggio 2024, il Ministero dell’Istruzione e del Merito rende nota l’approvazione in Consiglio dei Ministri di un Decreto Legge  che, oltre ad una serie di interventi in vari ambiti (qui il Comunicato del Consiglio dei Ministri sull’intero provvedimento) introduce disposizioni urgenti in materia di sport, di sostegno didattico agli alunni con disabilità e per il regolare avvio dell’anno scolastico 2024/2025 e in materia di Università e ricerca.

Il Comunicato riporta i nuclei tematici essenziali del Provvedimento: 

  • Disposizioni per favorire l’integrazione degli studenti stranierisono introdotte misure specifiche per quegli studenti ed alunni stranieri che, soprattutto se neoarrivati in Italia, “non possiedono un adeguato livello di conoscenza della lingua italiana come lingua di comunicazione e (conseguentemente) di studio, e che mantengono gravi deficit di conoscenza della lingua nel percorso successivo“. Per costoro si prevede che già il prossimo anno scolastico possano essere attivati progetti PON volti ad assicurare il potenziamento dell’apprendimento della lingua italiana. Contestualmente, nelle classi con un numero di alunni neoarrivati pari o superiore al 20% del totale, si prevede di  avviare un percorso che porterà ad introdurre un docente con una formazione ad hoc.
  • Misure per il rafforzamento del sostegno didattico agli alunni con disabilità: oltre ai percorsi universitari, sarà erogata da INDIRE in via transitoria una nuova offerta formativa di specializzazione sul sostegno indirizzata ai docenti “precari”, che da anni già svolgono questo ruolo in assenza di titolo. Questa misura si rivolge ad una platea di circa 85 mila docenti.
  • Risoluzione del contenzioso sui titoli esteri: è previsto che i circa 11 mila soggetti con istanza di riconoscimento o contenzioso pendente possano accedere a percorsi di specializzazione “ad hoc”, sempre erogati da INDIRE.
  • Continuità didattica agli alunni con disabilità: E’ prevista la possibilità, “su richiesta della famiglia dell’alunno con disabilità, di ottenere la conferma del docente in servizio nel precedente anno scolastico, previa valutazione da parte del dirigente scolastico e nell’interesse del discente. La conferma viene disposta prioritariamente nei confronti dei docenti in possesso dello specifico titolo di specializzazione per l’insegnamento agli alunni con disabilità“.

Ulteriori disposizione per i dirigenti scolastici statali per misurare la loro attività sulla base di parametri di merito, nel solco di una stagione di importante valorizzazione, anche economica e una norma transitoria, valevole solo per il prossimo anno scolastico, per regolare la mobilità dei dirigenti scolastici prevedendo di innalzare al massimo (100%) la percentuale di posti disponibili a beneficio della mobilità dei dirigenti attualmente nei ruoli.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.