News

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE: Focus sugli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento per gli aa.ss. 2019/20 e 2020/21

― 31 Ottobre 2022

Nella Sezione dedicata alle Pubblicazioni del suo Portale, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il Focus sugli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento per gli aa.ss. 2019/20 e 2020/21.

Alla pagina 6 del Documento sono specificati le informazioni relative alle scuole non statali, paritarie e non paritarie, in relazione ai numero degli Istituti statali. Gli alunni con DSA nelle scuole statali corrispondono ad una percentuale corrispondente al 5,16% del totale dei frequentanti nell’a.s.2019/2020 e al 5,30% nell’a.s.2020/2021. Nelle scuole a gestione non statale tale percentuale si è attestata al 6,81% nel primo anno scolastico preso in considerazione e al 6,94% in quello successivo. Nella fattispecie della scuola paritaria, gli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento corrispondono al 7,31% del totale nell’a.s.2019/2020 e al 7,55% nell’a.s.2020/2021.

In riferimento percentuale al numero complessivo di ragazzi con DSA, relativamente all’a.s.2020/2021, dal focus emerge che il 91,5% frequentava scuole statali mentre l’8,5% scuole a gestione non statale; di questi il 6,5% scuole paritarie e il 2% scuole non paritarie iscritte in albo.

Per quanto attiene invece ai gradi scolastici, la situazione appare la seguente:

  • Scuola Primaria, classi III, IV e V: 2,97% per le scuole statali, 3,43% per le scuole non statali e 3,25% nelle paritarie.
  • Scuola Secondaria di Primo grado: 6,12% per le scuole statali, 8,92% per le scuole non statali e 9,66% nelle paritarie
  • Scuola Secondaria di Secondo grado: 6,12% per le scuole statali, l’8,64% per le scuole non statali e 10,04% nelle paritarie.

A pagina 12, si entra nel merito delle specifiche tipologie di disturbo e il focus precisa che, “nell’anno scolastico 2020/2021, 198.128 alunni presentavano dislessia, 99.769 disgrafia, 117.849 disortografia e 108.577 discalculia. Nella misura in cui non è disponibile il dettaglio delle tipologie di disturbo per anno di corso nella Scuola Primaria, i dati in questione sono da intendersi come complessivi per tutti gli ordini. In termini percentuali, “i disturbi più diagnosticati sono quelli di dislessia, pari al 37,8% del totale, seguiti dai disturbi di disortografia con il 22,5%, dai disturbi di discalculia e di disgrafia, rispettivamente con il 20,7% e il 19% del totale“.

Rispetto al totale dei frequentanti, gli alunni con dislessia si sono attestati, nell’a.s.2020/2021, al 2,8%, gli alunni con disgrafia all’1,4%, gli alunni con disortografia all’1,7% e gli alunni con discalculia all’1,5%.

Il Numero di Diagnosi, a partire dal 2010, anno dell’approvazione della Legge 170, sono passate dallo 0,9% al 5,4% dell’a.s. 2020/2021.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.