News

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Covid 19, Norme su Frequenza Scolastica e Green Pass

― 2 Febbraio 2022

Presidenza del Consiglio dei Ministri, Comunicati, 02.02.22

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, con Comunicato n. 59 del 02 febbraio 2022rende noto che il Consiglio dei Ministri ha approvato un Decreto Legge recante nuove misure urgenti in materia di certificazioni verdi COVID-19 e per lo svolgimento delle attività nell’ambito del sistema educativo, scolastico e formativo.

Il Provvedimento introduce importanti modifiche per la gestione dei casi Covid in ambito scolastico.

Nelle scuole dell’Infanzia:

  • Fino a 4 casi positivi al Covid, le attività proseguono in presenza;
  • Oltre i 4 casi, le lezioni sono sospese per 5 giorni nelle classi interessate.

Nella Scuola Primaria:

  • fino a quattro casi di positività, le attività didattiche proseguono in presenza, ma si richiede ai docenti e agli alunni con più di 6 anni di indossare la mascherina FFP2, “fino al decimo giorno successivo alla conoscenza dell’ultimo caso accertato positivo al COVID-19″. In aggiunta, si richiede di sottoporsi ad un test antigenico rapido o autosomministrato, oppure ad un tampone molecolare alla prima comparsa dei sintomi. Nel caso in cui, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto, il soggetto interessato dovesse ancora presentare sintomi, è necessario che verifichi la positività, attraverso uno dei testi di cui sopra;
  • nel caso in cui i casi siano in numero superiore a 4, “coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni o che sono guariti da meno di 120 giorni o che hanno effettuato la dose di richiamo, l’attività didattica prosegue in presenza con l’utilizzo di mascherine FFP2” di cui si richiede l’utilizzo sia ai docenti, sia agli studenti di età superiore a 6 anni; per tutti gli altri le attività proseguono in didattica digitale integrata per 5 giorni.

Nelle Scuole secondarie di Primo e Secondo grado:

  • in caso di una sola positività tra gli alunni, le lezioni proseguono in presenza, ma è richiesto a docenti e studenti l’utilizzo della mascherina di tipo FFP2;
  • Qualora i casi fossero due o più, “coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni o che sono guariti da meno di 120 giorni o che hanno effettuato la dose di richiamo, l’attività didattica prosegue in presenza con l’utilizzo di mascherine FFP2 per dieci giorni”. Per tutti gli altri le attività scolastiche proseguono in didattica digitale integrata per 5 giorni.

Per quanto attiene alla validità del Green Pass, se ottenuto dopo terza dose, non si richiedono ulteriori dosi booster. “Al regime di chi si è sottoposto alla terza dose è equiparato chi ha contratto il COVID ed è guarito dopo il completamento del ciclo vaccinale primario”.

Per quanti sono in possesso di Green Pass rafforzato sono eliminate le restrizioni in zona rossa.

Il Decreto rivede, inoltre, la normativa che regola l’accesso degli stranieri nel nostro paese.

Si attende, ora, la pubblicazione del Provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale.

Per approfondire:

    Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.