Rassegna stampa

Arte. Stoichita: «Per capire le immagini servono “ostacoli”»

― 20 Novembre 2021

Alessandro Zaccuri, Avvenire.it, 19.11.21

“Del rapporto misterioso tra immagine e sguardo Victor Stoichita ha fatto esperienza fin da giovane, quando ancora viveva nella Romania comunista. «Ogni tanto si scopriva che il regime aveva preso in sospetto un certo tipo di raffigurazione artistica – racconta –. Potevano essere soggetti religiosi oppure figure di nudo. Per gli editori non era un problema da poco. Uno di loro, però, aveva escogitato un sistema molto efficace: faceva in modo che le illustrazioni sospette fossero sempre sulle pagine di sinistra. Sfogliando il volume in fretta, il censore si concentrava su quelle di destra e il visto veniva accordato». Nato a Bucarest nel 1949, Stoichita si è laureato a Roma con Cesare Brandi e ha proseguito la sua formazione nelle maggiori università europee, affermandosi come uno dei più originali e autorevoli storici dell’arte a livello internazionale. Libri come L’invenzione del quadro, Breve storia dell’ombra, Effetto Pigmalione e il più recente Effetto Sherlock (tutti il Saggiatore) sono contributi fondamentali per la comprensione dell’immaginario visivo moderno e contemporaneo”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.