Rassegna stampa

Filosofia. Löwith: il progresso non è una fede cieca

― 1 Aprile 2023

Roberto Righetto, Avvenire.it, 31.03.23

“Il filosofo tedesco Karl Löwith (1897-1973) fu allievo di Husserl e Heidegger, “il più dotato” secondo Hans Jonas. Combattente sul fronte della Grande Guerra e fatto prigioniero in Italia, compì gli studi prima a Monaco poi a Friburgo, deluso dal suo maestro che aveva aderito al nazismo, tanto da esibire senza problemi, in pubblico e in privato, il distintivo del partito”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.