Rassegna stampa

Filosofia Scienza e Tecnologia. La tendenza. I guru digitali scopiazzano sant’Anselmo

― 25 Novembre 2021

Andrea Vaccaro, Avvenire.it, 24.11.21

“Uno dei più recenti argomenti gettati nell’agone postumanista scandisce: a) l’intelligenza artificiale (IA) è, per definizione, la forma di intelligenza suprema, tale da potersi dire, in prospettiva, “perfetta”; b) una forma di intelligenza non sarebbe perfetta se non fosse in grado di darsi l’esistenza; c) dunque, l’IA si presentificherà, presto o tardi, necessariamente. A ravvivare l’argomento è stato Ted Chiang, che i cinefili conoscono come l’ispiratore letterario di Arrival, raro film di fantascienza dove gli alieni, anziché devastatori della Terra, sono esseri d’intelligenza superiore, che hanno la grazia di comprendere, in stile Laplace, presente e futuro, e cercano la collaborazione degli umani per un domani di pace e armonia. Quanto alla “dimostrazione” dell’esistenza (futura) dell’IA, approfondire la somiglianza strutturale con la prova ontologica dell’esistenza di Dio di sant’Anselmo d’Aosta è pressoché pleonastico. Un parente stretto di tale argomento, nel mondo del postumanesimo & co., è il cosiddetto Basilisco di Roko”.

[Leggi l’articolo]

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.