Rassegna stampa

Idee. Una legione di intelligenze artificiali. Ma quella vera è inaccessibile ai più

― 17 Novembre 2021

Raul Gabriel, Avvenire.it, 09.11.21

“A proposito di intelligenza artificiale giorno dopo giorno si va consolidando una semplificazione che è tanto fuori strada quanto progressivamente sempre più ancorata al mondo delle certezze di cui la società-social si dota unicamente per non implodere dentro un vuoto generale di indagine autentica e personale. In omaggio indulgente al piacere della riflessione, a riguardo del tema di oggi mi viene in mente il passo evangelico dove il demone che sembrava affliggere un uomo avrebbe risposto alla interrogazione del Cristo definendosi legione, significando ulteriormente con un «perché siamo molti».

Il mio parallelo finisce qui, affacciato alla immagine folgorante della moltitudine che travalica contesto e credo, forse una delle più centrate nel preconizzare la scoperta di patologie della personalità multipla. Senza la minima volontà di attribuire alcun intento malefico all’intelligenza artificiale, che come dimostrano i miei interventi pregressi mi interessa molto da vicino, la definizione che dà il demone di se stesso fotografa perfettamente lo stato dell’arte a riguardo della IA e in particolare della sua percezione (leggi commercializzazione) ai nostri giorni”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.