Rassegna stampa

Ingrid Seyman: «Da donna dico: scrivere è un lusso»

― 27 Ottobre 2021

Eugenio Giannetta, Avvenire.it, 26.10.21

“Cosa significa essere normale? Questa domanda rappresenta l’esplorazione di un confine che Ingrid Seyman, giornalista e regista, ha toccato con il suo primo romanzo, La piccola conformista (Sellerio, 196 pagine, 15 euro), dove prova a offrire una prospettiva atipica nel raccontare il desiderio di volere essere come tutti gli altri. Domenica 31 ottobre alle 20 Seyman sarà a Palazzo Branciforte in occasione del Festival delle Letterature Migranti, per riflettere sulla scrittura femminile, che lei declina su un versante ironico, raccontando di Esther, bambina nata in una famiglia di sinistra negli anni ’70 a Marsiglia. La madre è un’anticapitalista sessantottina, il padre un ebreo francese nato in Algeria. Si aggiungono un fratello iperattivo e i nonni paterni nostalgici del passato nell’Algeria francese. La storia cambia ancora quando Esther viene iscritta in una scuola cattolica“.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.