Rassegna stampa

Letteratura. Viaggio nella poesia italiana che diventa preghiera

― 30 Giugno 2023

Alberto Fraccacreta, Avvenire.it, 29.06.23

“Henri Brémond nel celebre saggio Prière et poésie (1925) provò a stabilire un ponte sicuro di contatto tra mistica ed estetica. Grazie a rugose suggestioni junghiane (animus anima), all’elaborazione di una «catarsi» capace di svelare il «mistero poetico», il critico e gesuita francese diede dimostrazione dell’«intelligenza intuitiva del cuore» che unisce la dimensione contemplativa a quella lirica contro un pensiero soltanto logico”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.