Rassegna stampa

Letture. Daniel “il terremoto”, dal carcere alla laurea: il bello di cambiare vita

― 5 Febbraio 2022

Giorgio Paolucci, ilSussidiario.net, 05.02.22

“Se nasci e cresci in un posto dove il valore di una persona si misura sui giubbotti firmati, sulle donne e le automobili, sulla capacità di fare un furto o una rapina, la tua strada sembra segnata. Come sembrava segnata quella di Daniel Zaccaro, bullo di Quarto Oggiaro, periferia milanese, quartiere difficile, abitato da mille pulsioni, vite esagerate, rabbia, voglia di apparire, musica rap che grida ribellione e accusa una società che di quel posto vede solo il negativo”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.