Rassegna stampa

Letture. Giulian, “Fichi di fine estate”: la malattia è una domanda che cambia la vita

― 3 Giugno 2024

Elena Rampazzo, ilSussidiario.net, 02.06.24

“Da sempre l’essere umano ha cercato non solo di curare il proprio dolore, ma anche di attribuirvi un significato, di dare un senso a questa condizione. Se in epoca più antica la malattia era considerata una sorta di castigo, nella letteratura moderna è invece spesso sinonimo di ribellione, di uscita dall’ordinario, di caos imprevedibile”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.