Rassegna stampa

Letture. Houellebecq evita l’apocalisse e ritrova l’amore

― 30 Dicembre 2021

Stefano Montefiori, Corriere.it, 30.12.21

“Nel mondo del 2026-2027 non c’è mai stata alcuna pandemia e la parola Covid non esiste. In Francia il presidente uscente non è il musulmano Mohammed Ben Abbes raccontato in Sottomissione ma una specie di Emmanuel Macron che ha abbandonato le fantasie di start-up nation per riscoprire il fascino dell’economia centralizzata alla francese affidandola al più grande ministro dai tempi di Colbert: Bruno Juge riesce a portare il marchio Citroën al livello della Mercedes sui mercati mondiali e fa della Francia la nazione emblema del lusso, invidiata e ammirata ovunque nel Pianeta. Questo è lo sfondo poco houellebecquiano di un libro che invece nel titolo lo è moltissimo: Annientare…”

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.