Rassegna stampa

Letture. Lea Ypi, la bambina che abbracciò Stalin (e poi capì)

― 8 Novembre 2022

Silvana Rapposelli, ilSussidiario.net, 08.11.22

“Siamo in Albania, dicembre 1990. Una bambina di 10 anni, tornando a casa da scuola, si imbatte per la prima volta in una manifestazione di protesta che urlando scandisce gli slogan “libertà”, “democrazia”. Spaventata, comincia a correre, si rifugia presso la statua di Stalin e l’abbraccia, prima di accorgersi che la testa di Stalin è stata appena staccata dai manifestanti”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.