Rassegna stampa

Maturità 2022, le prove scritte sono già un caso. Come sarà l’esame

― 15 Novembre 2021

Gianna Fregonara, Corriere.it, 12.11.21

“Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi si è preso un «momento di riflessione». Ha chiesto agli uffici di fare delle simulazioni, sta facendo un giro di consultazioni e ha promesso che entro la fine del mese annuncerà come sarà la maturità 2022: sarà un esame ancora dell’era Covid, perché come ha detto a più ripresa «finché non siamo usciti dal Covid i ragazzi vanno messi in totale sicurezza». E’ però difficile, con le scuole aperte e le lezioni in presenza, giustificare un esame ridimensionato e ridotto senza le due prove scritte come si è fatto negli ultimi due anni, anche se l’incertezza sui contagi nei prossimi mesi mette ancora un’ipoteca anche sulla scuola. L’esame ridotto piacerebbe moltissimo agli studenti e anche ad una parte dei professori, tanto che una petizione su Change.org per abolire gli scritti ha già raggiunto la ragguardevole cifra di 40 mila sottoscrizioni.

Il dilemma degli scritti

Dunque, nonostante Bianchi abbia già lo scorso luglio stabilito la data dello scritto di italiano della Maturità 2022 per il 22 giugno, firmando l’ordinanza con il calendario dell’anno scolastico, l’esame di stato potrebbe essere di nuovo soltanto un Grande orale. Ma è vero che senza scritti, la Maturità rischia di essere bollata come un «esamino» da chi insiste per il ritorno alla normalità come per il resto delle attività. Bianchi insiste molto, già dalla scorsa estate, sulla completezza di un orale di un’ora diviso in quattro parti e con una «tesina» (l’elaborato che lui ha introdotto), l’analisi di un testo di letteratura e un focus sulla materia di indirizzo”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.