Rassegna stampa

OSCAR WILDE/ Il mistero dell’io e la lezione nascosta nel cuore della sofferenza

― 15 Ottobre 2021

Emmanuele Riu, ilSussidiario.net, 15.10.2021

“16 ottobre 1854: Oscar Fingal O’Flahertie Wills Wilde nasce a Dublino in una famiglia alto-borghese dalle lontane origini inglesi. 14 febbraio 1895: la commedia The Importance of Being Earnest viene rappresentata per la prima volta al St. James’s Theatre di Londra, riscuotendo un successo senza paragoni. 25 maggio 1895: il giudice Sir Alfred Wills condanna Oscar Wilde a due anni di reclusione forzata per omosessualità. 30 novembre 1900: Oscar Wilde muore a Parigi, in Rue des Beaux-Arts 13, malato e abbandonato da tutti, con l’eccezione di pochi amici.

Queste date coprono l’eccezionale (e tragica) parabola della vita di uno dei più acuti e geniali autori del XIX secolo. Immagine vivente del cosiddetto dandy (o del flâneur di baudeleriana memoria), Oscar Wilde seppe fare realmente della propria vita un’opera d’arte, se vogliamo chiamare in causa il nostro D’Annunzio”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.