Rassegna stampa

Rapporto Istat: nella primavera 2020 non hanno partecipato alle videolezioni 600mila studenti

― 9 Luglio 2021

AgenSIR, 09 luglio 2021

Tra aprile e giugno 2020, l’8% degli iscritti (600mila studenti) delle scuole primarie e secondarie non ha partecipato alle video lezioni, con un minimo di esclusi al Centro (5%) e un massimo nel Mezzogiorno (9%). Più alta la quota di esclusi nella scuola primaria (12%), più bassa nella secondaria di primo (5%) e secondo grado (6%). A questi si aggiungono 205mila che hanno fatto lezioni con una parte minoritaria degli insegnanti e con compiti assegnati qualche volta o mai. È quanto emerge dal “Rapporto annuale 2021. La situazione del Paese” presentato oggi dall’Istat. Circa 430mila ragazzi, viene spiegato, pari al 6% degli studenti, hanno fatto richiesta di dispositivi informatici tra aprile e giugno 2020, con punte in Basilicata e in Calabria (rispettivamente 15% e 11%). In media è stato soddisfatto l’86% delle richieste. Gli alunni con disabilità che non hanno partecipato alle video lezioni raggiungono il 23,3% (29% nel Mezzogiorno) rispetto al 7,9% degli studenti senza disabilità.

Fonte: www.agensir.it/quotidiano/2021/7/9/rapporto-istat-nella-primavera-2020-non-hanno-partecipato-alle-videolezioni-600mila-studenti/

Rapporto Istat: nella primavera 2020 non hanno partecipato alle videolezioni 600mila studenti | AgenSIR

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.