Rassegna stampa

Scienza e Tecnologia. Se in futuro arriverà il metaverso potrebbe non essere di Facebook

― 22 Novembre 2021

Pietro Saccò, Avvenire.it, 20.11.21

“A vedere il filmato della presentazione che ne ha fatto Mark Zuckerberg lo scorso ottobre è difficile pensare che il “metaverso” possa avere successo. L’inventore di Facebook ha mostrato avatar che festeggiano compleanni virtuali con torte fatte di pixel, ologrammi di anziani che giocano a scacchi in una finta New York, impiegati che indossano visori tridimensionali per lavorare con comodo sulle loro scrivanie virtuali. Se questa è la «nuova evoluzione della tecnologia sociale», dentro non c’è nulla di allettante. Soprattutto dopo un anno e mezzo di pandemia. In questi mesi tutti hanno sperimentato che cosa significhi rimanere distanti. Ognuno adesso sa che una videochiamata non è appagante come una conversazione faccia a faccia, e che per un bambino una lezione seguita sul tablet è così deprimente che tornare a scuola (anche con la mascherina in faccia) diventa un’esperienza elettrizzante. I finti sfondi dei colleghi su Microsoft Teams possono essere simpatici per mezza giornata. Il momento migliore degli aperitivi su Zoom è quello in cui si spegne la telecamera.

L’impressione è che Zuckerberg stia cercando in maniera un po’ goffa una strada per garantire un futuro alla centralità che Meta, il nuovo nome della società che controlla Facebook, si è conquistata nel business del digitale”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.