Rassegna stampa

Se un libro (letto) diventa una scatola piena di sorprese

― 20 Dicembre 2021

Elisabetta Valcamonica, ilSussidiario.net, 20.12.21

“Entro in sala professori con alcune scatole in mano, aiutata da due studenti. Le scatole sono così tante che non riesco a portarle da sola. I colleghi mi guardano incuriositi. Non sono regali che ho ricevuto per Natale: sono i mie prossimi compiti da correggere, troppo voluminosi per infilarli nella borsa e portarli a casa, sto cercando un posto per appoggiarli temporaneamente.

Sperimentato durante il primo lockdown del 2020, ho riproposto quest’anno ai miei alunni di seconda media un lavoro che avevo suggerito nei primi mesi della Dad alla classe in cui allora insegnavo italiano.

La scuola era stata interrotta proprio quando ero in procinto di iniziare a leggere integralmente in classe un romanzo, ma le condizioni di allora non ci consentivano di procurarci tutti il libro che avevo indicato: le librerie e le biblioteche erano chiuse, e le varie difficoltà riscontrate nel procurarsi l’e-book mi avevano portato a cambiare strada e ad intraprendere quella della libertà e della fiducia”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.