Rassegna stampa

Smartphone in classe, Valditara dice no: «A scuola si va per studiare non per chattare»

― 23 Novembre 2022

Gianna Fregonara, Corriere.it, 22.11.22

“Basta sospensioni per bulli e violenti in classe. Molto meglio che per punizione puliscano le classi o ridipingano le aule, insomma una sanzione che li tenga a scuola e li costringa in qualche modo a riparare il danno «lavorando per i beni pubblici e la comunità»”.

[Leggi l’articolo]

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, per personalizzare contenuti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Dovrai accettare l’uso dei nostri cookie per continuare a utilizzare il nostro sito web. Leggi l’informativa privacy e la cookie policy.